Nabucco – Progetto 200.Com

In caso di tempo incerto, la comunicazione al pubblico sul luogo di svolgimento dello spettacolo (Arena o Teatro) verrà data entro le ore 19 VIA MAIL per chi acquista online e TELEFONICAMENTE per chi acquista in biglietteria, oltre che mediante la pubblicazione sui SOCIAL NETWORK (facebook, twitter, instagram), SITI WEB ( www.comofestival.org , www.teatrosocialecomo.it ), e l’affissione di comunicazioni in BIGLIETTERIA. Nel caso di spostamento in Teatro, coloro che hanno acquistato il biglietto del SETTORE POSTO UNICO NON NUMERATO, che non d diritto al posto in Teatro, avranno diritto al rimborso del prezzo del biglietto (esclusa la prevendita) presentandosi in biglietteria col biglietto inutilizzato entro 5 giorni dalla data dello spettacolo o comunicando via mail all’indirizzo biglietteria@teatrosocialecomo.it  gli estremi del proprio conto corrente.

 

giovedì 29 giugno, sabato 1 luglio e martedì 4 luglio  – ore 21.30

 NABUCCO

Dramma in quattro parti. Libretto di Temistocle Solera. Musica di Giuseppe Verdi.

Prima rappresentazione: Teatro alla Scala di Milano, 9 marzo 1842

 

Nabucco          Alberto Gazale

Ismaele           Manuel Pierattelli

Zaccaria          Abramo Rosalen

Abigaille         Elena Lo Forte

Fenena            Irene Molinari

Sacerdote di Belo       Shi Zong

Abdallo           Claudio Grasso

Anna                Tiberia Monica Naghi

 

Direttore Jacopo Rivani

Regia Jacopo Spirei

Scene e costumi Mauro Tinti

Light designer Giuseppe Di Iorio

 

Produzione Teatro Sociale di Como – AsLiCo

Nuovo allestimento

Progetto 200.Com – V edizione

 

 

VIP = VERY INTERACTIVE PUBLIC

Quest’anno la partecipazione si allarga ancora di più facendo partecipare il pubblico in medias res, direttamente NELLO spettacolo, con Nabucco! Un’occasione unica per interagire con gli artisti, vedere quel che c’è dietro un’opera e provare l’emozione del palcoscenico.

Acquistando il pacchetto speciale VIP (Very Interactive Public) al costo di 60,00€, si avranno diritto ai seguenti benefit:

  • Visita esclusiva del “dietro le quinte”;
  • incontro con il team artistico;
  • welcome drink prima dello spettacolo;
  • reale partecipazione interattiva e coinvolgimento nello spettacolo.

L’ospitalità pre-spettacolo è prevista presso un’area  esclusiva, all’interno del Teatro Sociale, con uno staff dedicato, a disposizione per ogni necessità.

Il Vip Package costa 60€, con inizio ore 19.30. La disponibilità dei pacchetti è limitata.
Il programma dettagliato della serata verrà pubblicato al più presto.

 

NOTE DI REGIA

Nabucco è molte cose, è un’opera intima, ma è anche, forse suo malgrado, una grande opera politica. Abbiamo voluto contrapporre due mondi in netto contrasto: un mondo estremamente ricco gli “ebrei”, che rappresentano la nostra società contemporanea, e un mondo “sconfitto”, “perdente”, quello di Nabucco alla ricerca di una rivoluzione che porti giustizia.

Nabucco arriva quasi da liberatore, portatore di nuova forza e di nuovi ideali salvo poi finire per portare un regime ancora più feroce e ingiusto del precedente. L’unica via possibile per entrambi i popoli di sopravvivere ed esistere è quella di dialogare e abbattere i muri che li dividono e che dividono anche i singoli personaggi.

 

JACOPO SPIREI Regia

Vincitore del premio del pubblico a Salisburgo per la migliore produzione della stagione 2012/13 al Landestheater per l’allestimento di Don Giovanni, ha curato la regia di opere come: Falstaff, L’elisir d’amore (Badisches Staatstheater, Karlsruhe), Don Giovanni, Così fan tutte, Die Pilger von Mekka di Gluck (Salzburger Landestheater), La cambiale di matrimonio (Theater an der Wien), Gli equivoci nel sembiante di Scarlatti (Purtimiro Festival, Lugo di Romagna), The Bear di Walton, Satyricon di Maderna e Il matrimonio segreto (Danish Royal Opera), La Cenerentola (Festival Internacional de Música, Cartagena, Colombia), Pagliacci (Wexford Festival Opera), Bastiano e Bastiana e La serva padrona di Paisiello (Lugo Opera Festival, Teatro Comunale di Bologna), Così fan tutte (Ente Concerti Marialisa De Carolis,  Sassari), Le nozze di Figaro, Madama Butterfly (Co-opera Co, Londra). Attualmente è titolare della cattedra di opera presso la Oslo National Academy of the Arts. Ha collaborato con la Opera Academy della Royal Opera House di Copenhagen e con i giovani artisti dell’Accademia della Scala e del Royal Conservatoire of Scotland.

Come assistente ha lavorato a lungo con Graham Vick (Glyndebourne Festival Opera, Maggio Musicale Fiorentino, Birmingham Opera Company – dove è andata in scena, tra le altre cose, la prima mondiale di Mittwoch aus Licht di Stockhausen – Houston Grand Opera, Bregenz Festival, New National Theatre di Tokyo, Teatro São Carlos di Lisbona per Der Ring des Nibelungen. È stato inoltre assistente di registi come John Copley, Talmage Fauntleroy, Stefano Vizioli, Franco Ripa di Meana, Stephen Medcalf, Lorenzo Mariani. Ha studiato a Bologna e alla Film Academy di New York. Tra il 2006 e il 2011 è stato direttore artistico e cofondatore di Spurio, un progetto sperimentale di opera, film, video art e live performance, culminato con la produzione di un film basato sul mito di Orfeo con musica dal vivo composta da Davide Fensi e testi di Tommaso Tomboloni. Tra gli impegni futuri, annovera Don Giovanni per la San Francisco Opera e Aufstieg und Fall der Stadt Mahagonny al Salzburger Landestheater.

 

JACOPO RIVANI Direttore

Già diplomato brillantemente in tromba nell’Istituto Superiore di Studi Musicali ‘G. Verdi’ di Ravenna, si perfeziona con alcuni dei più importanti trombettisti del panorama, quali Claudio Quintavalla, Andrea Lucchi, Giuliano Sommerhalder. Contemporaneamente intraprende lo studio della direzione d’orchestra e dell’analisi musicale, perfezionandosi con Manlio Benzi e Piero Bellugi. Attualmente è laureando al Conservatorio ‘G. Rossini’ di Pesaro. Nel corso dell’attività professionale ha potuto conoscere Riccardo Muti e Alberto Zedda. Ha preso parte ad alcuni festival e stagioni concertistiche come: Ravenna Festival, ‘I giovani in musica’ dell’Associazione ‘A. Mariani’ di Ravenna, i ‘Concerti del sabato’ e il ‘Concerto di Santa Cecilia’ dell’Auditorium Pedrotti di Pesaro, ‘Opera in villa’ a Villa Sorra (Castelfranco Emilia), le stagioni sinfoniche 2014 e 2015 presso i teatri di Jesi, Chiaravalle, Osimo, Urbino. Ha diretto l’Orchestra ‘D. Alighieri’, l’Orchestra di fiati del corso di alto perfezionamento musicale di Castrocaro Terme e Terra del Sole, l’Ensemble orchestrale e l’Orchestra del Conservatorio ‘G. Rossini’ di Pesaro, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, l’Orchestra ‘A. Corelli’ (di cui è direttore artistico dal 2010), l’Ensemble ‘Tempo Primo’ e l’Orchestra 1813 (che ha diretto nel 2015 per il progetto AsLiCo Opera domani Milo, Maya e il viaggio nel mondo, musica di Matteo Franceschini; e nel 2016 per Rigoletto Pocket opera) e l’Orchestra Filarmonica ‘A. Toscanini’.

È direttore artistico delle stagioni Soundtrack – il cinema in concerto a Ravenna e, con Silvia Biasini, di Suoni e colori a Cesena (FC). Alterna l’impegno artistico con quello didattico: è docente di metodologia dell’analisi musicale, teoria della musica e musica d’insieme presso la Scuola di Musica ‘A. Contarini’ di Russi (RA) e tromba al liceo musicale ‘E. Pinza’. Collabora con il quartetto di ottoni YouBrass Ensemble, con il quale approfondisce il repertorio popolare colto di Ravenna e quello rinascimentale e barocco italiano, curandone parte delle rielaborazioni musicali. Nel 2016, all’interno del Festival Como Città della Musica, ha diretto la IV edizione di 200.Com Un progetto per la città con l’opera L’elisir d’amore.

Clicca qui per tutte le informazioni

 

Campagna di Pre-Order su misura ideata in collaborazione con MusicRaiser,  CLICCA QUI per tutte le informazioni circa i pacchetti custom-made in vendita!