TRILOK GURTU BAND in Spellbound – World of Trumpets

Jazz Concert

Trilok Gurtu  percussioni, voce

Jonathan Ihlenfeld Cuniado  basso

Tulug Tirpan   pianoforte, tastiere

Freferik Köster  tromba

 

Un percussionista ai vertici del mondo, alle soglie dei 60 anni.

Le tradizioni musicali del mondo occidentale e orientale sono sempre state strettamente collegate fra di loro, attraverso l’improvvisazione del percussionista Trilok Gurtu. Sin dall’avvento della scena musicale post-bop jazz, la padronanza dello strumento di Gurtu non è mai passata inosservata. Negli States, i critici musicali della rivista Downbeat lo hanno nominato “miglior percussionista” per ben tre volte, proclamando che “il mondo è il suo palcoscenico”. In Europa, Jazz Magazine e Straight No Chaser hanno valutato una prospettiva molto simile, affermando che “la sua musica ha una qualità trascendentale e rimuove gli ostacoli che si trovano tra musica occidentale e orientale”. Questo approccio eclettico è la chiave di volta per capire le sue innumerevoli collaborazioni con alcuni dei più grandi musicisti del mondo.

 

Photo credit: Carlo Pozzoni